Evento sismico in Albania di Novembre 2019


Il terremoto è stato nettamente avvertito in tutto il sud Italia e sulla costa Adriatica, in particolare in Puglia.

Anche se il terremoto avviene a migliaia di chilometri di distanza e non viene avvertito dalla popolazione, i Sismografi sono in grado di rilevare le onde sismiche che si propagano su tutta la crosta terrestre.

Giusto per sottolineare la potenza di questi eventi vi facciamo notare che la durata delle singole scosse sismiche registrate dai nostri strumenti sono di qualche minuto; per farvi un rapito conto, nei sismogrammi sull'asse delle X (asse delle ascisse), è riportato il tempo su scale dei minuti. Un'intera riga del sismogramma occupa 15 o 30 minuti...


MeteoPalestrina.it è in possesso di due sismogrammi (Palestrina e Gorga) consultabili sul sito liberamente che come potete vedere dalle foto hanno rilevato tutte le 3 principali forti scosse, seppur distanti circa 500 km.

A livello europeo l'Albania e i Balcani, insieme ad Italia, Grecia e Turchia sono i paesi a maggior rischio sismico.

In Albania e in Montenegro nel corso del secolo scorso si sono infatti registrati due forti terremoti: Skopje, 26/07/1963 (M 6.1) e Montenegro 15/07/1979 (M. 6.9).

Nello scorso mese di settembre, precisamente il 21, sempre nella stessa regione erano state registrate due scosse di magnitudo Richter pari a 5.8 e 5.3.

 

Sismogramma Palestrina Sismogramma Gorga
raw sismognamma R2999 SHZ AM 00 Raw sismogramma R16B3 SHZ AM 00

 

Strumentazione Sismica e rilevamento ambientale

Resoconto strumentale del sisma in Albania del 26 Novembre 2016